Collmap il Progetto / The Project

CollMap
Censimento e mappatura delle Collezioni Naturalistiche dei Musei Scientifici Italiani
Mapping the Natural History Collections of the Italian Scientific Museums

Il progetto CollMap è stato finanziato dal MIUR - Ministero dell'Educazione, Università e Ricerca (L. 6/2000).
The project CollMap was funded by MIUR - Ministry of Education, University and Research (L. 6/2000).

Banche dati tassonomiche, collezioni e gestione dell’ambiente
Come si può pensare di giungere ad una buona governance ambientale se non si conoscono i mattoni di base della biodiversità, ovvero le specie biologiche? Come si possono studiare le variazioni nel numero delle specie e della loro abbondanza, le estinzioni, gli effetti dei cambiamenti climatici e delle invasioni di specie aliene, senza conoscere la situazione di fatto dei popolamenti italiani e il quadro di riferimento della loro composizione tassonomica e del suo costante monitoraggio? L’ANMS, con il progetto nazionale CollMap, mette a disposizione un essenziale database sulla biodiversità che potrà essere utilizzato nell’ambito del Network Nazionale della Biodiversità (Progetto Sistema Ambiente 2010) che sostiene la rete italiana dei centri di ricerca, con lo scopo di raccogliere, condividere, migliorare e diffondere la conoscenza sulle molteplici componenti della diversità e sui processi che ne determinano la conservazione.

Cos’è L’ANMS
L'Associazione Nazionale dei Musei Scientifici (ANMS) nasce nel 1972 come strumento di diffusione della museologia scientifica in Italia e di collegamento fra le Istituzioni e gli operatori interessati. L'azione dell’ANMS si sviluppa attraverso l’organizzazione di congressi, convegni e seminari che favoriscono lo scambio di opinioni e l’aggiornamento professionale. Inoltre, con la pubblicazione della rivista specializzata “Museologia Scientifica”, permette un continuo flusso di notizie non solo tra i musei ma anche verso l’intera comunità di ricercatori e la società civile.

Il progetto nazionale CollMap
Il progetto CollMap si propone di realizzare una mappatura informatizzata delle collezioni zoologiche e botaniche attualmente conservate nei Musei di Storia Naturale italiani, quantificando per ogni collezione consistenza numerica, valenza storica, tassonomica e zoogeografica. In base ai risultati ottenuti e dopo un confronto con i database in possesso del Ministero dell’Ambiente, si procederà all’identificazione delle aree di criticità del territorio italiano per le quali le conoscenze faunistiche e floristiche sono ancora insufficienti. I risultati attesi da CollMap potranno sensibilizzare le autorità nazionali e locali al riconoscimento del valore dei nostri musei scientifici e dell’immenso patrimonio che conservano.

Le collezioni naturalistiche dei Musei Scientifici italiani
I Musei di Storia Naturale (universitari, di enti locali e privati) sono oggi i detentori esclusivi di un patrimonio fondamentale per la conoscenza scientifica, in quanto contengono un’infinita quantità di informazioni sulla biodiversità passata e presente del nostro Paese. La Strategia Nazionale della Biodiversità, con l’attivazione di un Network Nazionale, ha riconosciuto il ruolo importante dei musei di Storia Naturale negli studi sulla diversità biologica, sulla sua evoluzione e per la sua salvaguardia. L’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) ha proposto il progetto “CollMap” per censire le collezioni biologiche conservate nei musei scientifici italiani. Il progetto è stato finanziato nel 2013 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) attraverso la legge 6/2000.

Tassonomia e biodiversità
La tassonomia è la scienza che descrive, dà un nome e classifica tutte le piante, gli animali e i microrganismi del mondo. I tassonomi cercano, identificano, elencano, descrivono ed organizzano le specie che formano la diversità biologica del pianeta con ricerche morfologiche, zoogeografiche, genetiche e biochimiche. In oltre 250 anni i tassonomi hanno identificato e dato un nome ad oltre 1.700.000 specie e le stime più recenti ci dicono quanto lavoro ci sia ancora da fare, visto che le specie che abitano oggi il pianeta sono da aumentare almeno di un fattore 5. Nell’attuale incremento delle ricerche sulla biodiversità e sui servizi ecosistemici, in tutto il mondo si riconosce la basilare necessità di formare una solida compagine di ricercatori specializzati nel campo della tassonomia biologica, indirizzando in modo congruente le politiche culturali delle Università e degli enti preposti alla ricerca scientifica. L’obiettivo di CollMap è anche quello di formare nuovi tassonomi, che si andranno ad aggiungere a quell’esiguo numero di zoologi e botanici, che operano attualmente nei musei italiani e che hanno accumulato nel tempo immense conoscenze su tutti i gruppi biologici.



Taxonomic databases, collections and environmental governance
How could we achieve a proper environmental governance without knowing the essential blocks of biodiversity, the biological species? How can we monitor variations in the number of species and their abundance, the effects of climate change, the spreading of alien species or document extinctions without assessing the state of relevant Italian populations? With the national project CollMap, the ANMS is making public an essential database on the Italian biodiversity for inclusion into the National Biodiversity Network (Progetto Sistema Ambiente 2010) in support of research activity, with the aim of collecting, improving and sharing knowledge about the various facets of biodiversity and the measures for its conservation.

What is the ANMS?
The Italian Association of Scientific Museums (ANMS) was founded in 1972 as an organisation promoting scientific museology in Italy, also after coordination of the affiliated institutions and their staff members. The activities of the ANMS include the organisation of congresses and seminars to promote exchange of views and professional development. Publication of the journal “Museologia Scientifica” allows a continuous flow of information not only among the museums but also to the entire research community and the general public.

The national project CollMap
The project CollMap involves the online mapping of the zoological and botanical collections currently housed in the Italian Natural History Museums. The historical, taxonomic and biogeographical importance and the number of specimens will be outlined for each collection. On the basis of the results and following comparisons with other datasets by the Ministry of the Environment, critical areas in Italy from where distribution data on plants and animals are unsatisfactory will be circumscribed. The results of CollMap will be used to raise awareness by national and local authorities about the value of the Italian Scientific Museums and the immense heritage which they preserve.

The natural history collections of the Italian Scientific Museums
Natural History Museums are the sole holders of an essential heritage for scientific advancement in that they contain a huge amount of information on past and present biodiversity. The National Biodiversity Strategy, with the launch of a National Network, recognised the important role of Natural History Museums in studies on biological diversity, as well as on its evolution and conservation. The Italian Association of Scientific Museums (ANMS) proposed the project CollMap to census the biological collections housed in the Italian scientific museums. This project was funded in 2013 by the Ministry of Education, University and Research (MIUR) through Law 6/2000.

Taxonomy and biodiversity
Taxonomy is the science that describes, names and classifies all the organisms on the Earth. Taxonomists search for, identify, describe and hierarchically arrange the species that make up the planet’s biological diversity by means of morphological, biogeographical, genetic and eco-ethological research. In over 250 years, taxonomists have identified and named more than 1,700,000 species, though most recent estimates point to more work which needs to be done, as the species now inhabiting the planet are thought to be at least five times that number. The current increase in studies on biodiversity and ecosystem services throughout the world demonstrates the basic necessity to set up a broad community of specialist taxonomists that may consistently address the cultural policies by bodies governing scientific research. Hence, a further objective of CollMap is to train new taxonomists to join the small number of zoologists and botanists currently employed by Italian museums who have achieved a vast knowledge on most biological groups.